Oggi, giornata di equinozio… anzi, ormai ieri……il mio senso di inadeguatezza ha raggiunto i massimi livelli.
L’apice.
L’apogeo.
La cima.
La vetta.
E anche il grattacielo.
Se qualcuno è a conoscenza di un modo per raggiungere la pace dei sensi, ovvero la tranquillità interiore mi avvisi celermente, sono disposta a sborsare qualsiasi cifra.. tanto ormai sono indebitata per il desktop degli anti jap riot. Corona più dracma meno non fa differenza..
Ho anche pianto per un motivo sconosciuto.
Odio piangere senza valide motivazioni. Soprattutto in presenza d’altri.
Odio sentirmi vuota.
Odio gli attriti inutili.
Odio sapermi esprimere (pure male) solo attraverso la parola scritta.
Odio non saper leggere il pensiero.
Odio la mia insicurezza.
Odio la mia mediocrità.
Odio il potenziale assopito.
Odio i bivi.
Odio i manichini.
Odio i bonsai.
Odio i comportamenti smaccatamente femminili.
Odio essere presa in giro.
Odio creare false speranze.
Odio gli ormoni impazziti.
Odio aver fame in questo momento.
Odio il mio attaccamento morboso a scene della mia infanzia.
Odio il senso di abbandono.
Odio gli attacchi di ipocondria.
Odio il senso di soffocamento.
Odio il non capire le persone.
Odio i miei silenzi.
Odio le critiche selvagge e non costruttive.
Odio storia del teatro e dello spettacolo.
Odio smettere di respirare quando sto per addormentarmi.
Odio la tv di sottofondo quando sto per addormentarmi.
Odio la non consapevolezza (degli altri)
Odio i miei smarrimenti musicali.
Odio la mia golosità.
Odio l’idea che in confronto alla storia del mondo non siamo niente.
Odio il pensiero che prima o poi non ci sarò più.
Odio pensare al mio funerale.
Odio immaginarmelo che cade dal settimo piano.
Odio avere la certezza di non essere stata un incentivo alla guarigione.
Odio avere domande a cui non darò mai una risposta.
Odio il senso di disagio che provoco nelle persone.
Odio quando mi si svuota il cervello.
Odio avere sonno e non riuscire a dormire.
Odio non riuscire a finire questa lista nata per caso.
Odio non riuscire ad avere un quadro preciso della situazione.
Odio non riuscire ad incanalare la creatività.
Odio essermi sbagliata.
Odio sentirmi dire "te l’avevo detto"

Dormo che è meglio. Pausa dal mondo. Pausa da tutti.
Baci e abbracci.
Tarallucci e vino
Auguri e figli maschi.

Annunci

About pattumieraemotiva

Si sta come d'estate sui cactus le spine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: