No. Io non sono d’accordo con la teoria secondo la quale il far nulla sia dolce. No.
Il far nulla è dolce solo in potenza, ovvero quando sdraiarsi una mezzora a prendere fiato diventa problematico.
Ecco che raggiunta la meta, ci si ritrova con un ego molto pompato, ma con un pugno di mosche in mano. Il far nulla, quando è in atto, è tutt’altro che dolce: il gusto è quello di quando si ha sete, ma non si ha nessun tipo di liquido potabile a portata di mano. Mancanza.
Quindi che qualcuno mi chiami a lavorare, che se un 110 non serve neanche per fare la commessa in questi mesi di stallo, mi darò al decoupage, e poi saranno solo fatti vostri. Sarete sommersi da scatoline decorate di dubbio gusto.

Annunci

About pattumieraemotiva

Si sta come d'estate sui cactus le spine

2 responses to “”

  1. dosontrip says :

    minkia 110
    complimenti
    gudbaj

  2. anonimo says :

    Fanciulla!!io invece credo che mi darò agli origami..noia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: