Un anno e mezzo di lavori ininterrotti ha portato il comune del mio ridente paese ad inaugurare, di fronte alla mia camera, la nuova piscina comunale, il cui impianto architettonico si potrebbe definire, a tutti gli effetti, futuristico. In effetti funge sia da piscina al chiuso, per le fredde giornate invernali, sia da piscina all’aperto, per le calde ed afose giornate estive:  è dotata di un tetto apribile.
Ammetto di capire benissimo le persone che lavorano al suo interno, capisco la noia portata dal vigilare ininterrottamente le persone che nuotano, capisco che otto ore lì dentro possano portare ad un’evoluzione Lamarckiana nell’apertura mascellare a causa dei continui sbadigli, ma non hanno il diritto di trasformare la piscina in una discoteca all’aperto per oltre otto ore al giorno.
Credo che stamattina siano passate in rassegna le più promettenti canzoni house dell’estate, a volumi inimmaginabili.
E sono solo le 12.45. Spero che almeno facciano la siesta pomeridiana, altrimenti, ahimè, passerò alla fase del boicottaggio.

Annunci

About pattumieraemotiva

Si sta come d'estate sui cactus le spine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: