DAMMI SOLO UN MINUTO

E’ il terzo giorno quello che conta. Come quando si smette di fumare.
Il terzo giorno è quello della consapevolezza, di quando apri gli occhi la mattina e senti un peso enorme sullo stomaco. Quando ti sembra di non avere nessun motivo per alzarti dal letto, anche se le cose che devi fare sono molte. Molti impegni, poche motivazioni.
E quindi indugi nel letto sperando che gli occhi possano richiudersi per regalarti ancora cinque minuti di inconsapevolezza, solo altri cinque minuti.
Perchè aprire gli occhi e mettere il corpo in movimento vuol dire accettare la realtà, ma solo perchè non si può far nulla per cambiarla.
E quanto mi piacerebbe abbandonarmi in lunghissimi pianti liberatori, quanto mi piacerebbe prendere tutto quello che mi capita sottomano e scataventarlo contro le pareti. Quando mi piacerebbe ridurre tutto in pezzi piccolissimi.
E invece no, sono qui a recitare la parte della persona tutta d’un pezzo con tutti coloro che hanno a che fare con me.
Per natale vorrei una spalla su cui piangere. Grazie.

Annunci

About pattumieraemotiva

Si sta come d'estate sui cactus le spine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: