Nuovi giochi: la totosfiga

Non che siano cambiate molte cose dall’ultima volta in cui intinsi nel calamaio la mia penna virtuale col fine di scrivere in questo ameno luogo.

Uno stage alle spalle, un lavoro da operaia e il 2010 stenta ancora a decollare.
Purtuttavia l’aver fatto l’operaia mi ha fatto perdere parecchio adipe (plus) nonché aquistare discreta pecunia (plus). A questo scopo ho pensato di investire il piccolo gruzzolo guadagnato in qualcosa che non facevo da parecchio tempo causa perenne disoccupazione: un viaggio.

Si sceglie la meta, si aquista il volo un mese prima, si prenota l’albergo, si comprano i biglietti per un concerto in loco e si attende in fibrillazione l’arrivo del desiderato giorno. L’attesa, nel frattempo, viene smorzata dallo sfogliare convulso della Lonely Planet: troppe cose da vedere, pochi giorni per farlo ma tanta determinazione a viversi ogni singolo secondo per gridare ai quattro venti che forse qualcosa sta cominciando ad andare per il verso giusto.

Poi il vulcano eruttò e in me ricominciò a farsi strada il nichilismo.

Annunci

Tag:, , , , ,

About pattumieraemotiva

Si sta come d'estate sui cactus le spine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: