Soliloqui nello stomaco

Rimbombano nella scatola cranica e si amplificano più in basso, nello stomaco.

Sono le domande inespresse, le rassicurazioni mancate, i sensi di colpa aleggianti e i pensieri latenti.
Giocano insieme a nascondino e si palesano uno alla volta o tutti insieme: corrono verso il traguardo e mi travolgono.

Urlo in una bolla d’aria, cerco ossigeno e inspiro ansia, tossisco spasmi e sputo lacrime acide e fredde.
Cerco quel ristoro che solo il tempo sa dare, perché sfuma i contorni e confonde i ricordi seppellendoli sotto un nuovo passato e un continuo presente.

Annunci

Tag:

About pattumieraemotiva

Si sta come d'estate sui cactus le spine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: