Tag Archive | epifanie

In piumone veritas

Il primo gennaio non esiste. Arriva nel clamore e se ne va in silenzio.
Il primo gennaio è notoriamente grigio, né bianco né nero, e spesso il cielo ne riflette il colore.
Il primo gennaio, da che ne ho memoria, io lo passo sotto il piumone, il mio microcosmo di lacrime e risa, di sogni ad occhi aperti: un bocciolo di protezione dall’altrui pensiero ma di propagazione indistinta delle mie inquietudini.

Il primo gennaio è l’esatto contrario del giorno che lo precede, un passaggio dall’entropia alla muta quiete: metto in ordine pensieri, impilo desideri uno sull’altro, incanalo rabbia e dubbi e mi abbandono al silenzio del mio piumone rosso.

Coperta dalla punta dei piedi alla punta del naso, apro gli occhi sulle possibilità che solo l’indefinito sa dare, scivolo sui binari dei “se” e galleggio sulle acque dei “forse”, sbircio dallo spioncino di tutte le porte che potrei aprire, senza sapere quale scegliere.

Il primo gennaio io osservo il mondo dal mio piumone, in silenzio.

Azzurro

In Florida il cielo mi sembrava smisurato, enorme: azzurro e con strane nuvole a metà tra impressionismo e scultura.

Un cielo bellissimo, un cielo che mi manca, un cielo che è diventato epifania: un cielo che ha disegnato sulla sua superficie aspirazioni sopite, emozioni addormentate e poesia.

È stato il cielo della Florida e il guardarlo scorrere dal finestrino della macchina a dirmelo. Chilometri di cielo azzurro che mi hanno sussurrato che in realtà non mi mancava niente, che avevo tutto quello che mi serviva e non potevo desiderare altro.

Guardate il cielo. Nei vostri piedi non è nascosta la bellezza e la verità.